2016 – oggi

Presidenza: Andrea Bonomini

La gestione della scuola tennis da parte del Direttore Tecnico Juri Margotto negli anni 2016-17-18, nata da un progetto del presidente Riccardo Dalle Grave e del consiglio direttivo, si è rivelata un successo. La squadra maschile di serie C composta da Filippo Ghidetti, i fratelli Castiglioni, Matteo Bussola, Filippo Valle, Nicola Bortoloso, Steven Schmelzer e Caruso, si qualifica nelle prime quattro a livello regionale e poi dopo aver vinto due partite è promossa in serie B.

2016 

La squadra di punta dello Scaligero partecipa al campionato italiano di serie B con gli stessi giocatori che hanno conquistato la serie B, con l’aggiunta della promessa italiana Simone Roncalli. La squadra arriva terza nel girone e gioca i play off per la serie A2 perdendo al secondo e decisivo match.

Il 18 dicembre è stato inaugurato il nuovo pallone pressostatico al CT Scaligero. Il taglio del nastro è stato effettuato dal presidente del Circolo Riccardo Dalle Grave alla presenza dell’assessore dello sport del comune di Verona Alberto Bozza, del delegato provinciale delle FIT Roberto Baiardini, del direttore tecnico della scuola tennis Juri Margotto, dei maestri e di numerosi soci, allievi della scuola con i loro familiari.

Il canale televisivo Super Tennis ha mandato una troupe della rubrica ‘Sotto Rete’ a farci visita. Intervistati il Presidente Riccardo Dalle Grave, il coordinatore della scuola Yuri Margotto, il giovane giocatore e prima stella della nostra squadra di B Simone Roncalli.

2017 

Sempre con gli stessi giocatori, la squadra di serie B arriva seconda nel girone conquistando la salvezza automatica e perde al secondo turno playoff per l’A2.

La squadra femminile under 14 del CT Scaligero, grazie a Carlotta Moccia e Carlotta Bonomini, si laurea campione regionale.

2018 

A ottobre si svolgono le elezioni per il nuovo Direttivo. 

Dopo tre elezioni senza competizione, finalmente si presentano due liste.

Vince la lista di Andrea Bonomini che si presenta come discontinuità rispetto alla precedente gestione. Con lui vengono eletti: Roberto Vassanelli, Franco Frontini, Andrea Baschieri, Giordano Inversi (poi sostituito da Marco Tonini) e Valentino Franzini (poi sostituito da Andrea Bellotti).

Le linee guida sono: tracciabilità di tutti i movimenti di flusso di denaro, riqualificazione del Circolo sia da un punto di vista strutturale che di abbellimento, investimenti, sponsor e ripristino di una situazione “regole certe e valide per tutti”.

Da subito le varie manutenzioni vengono affidate a ditte specializzate e certificate che rilasciano regolari garanzie, viene meno la figura (ormai obsoleta) del direttore del circolo, viene installato apposito sistema informatico per le prenotazioni e i pagamenti per l’esatta verifica e la massima trasparenza a beneficio dei soci di tutti i movimenti in denaro.

La squadra composta da Roncalli, fratelli Castiglioni, Pozzani, Schmelzer, Gabrieli, Valle capitanata da Nicola Bortoloso arriva terza nel girone conquistando la salvezza automatica e perde al primo turno playoff.